Coffee shop Praga

Coffee shop a Praga

I coffee shop sono quei locali, diffusi nei Paesi Bassi, in cui lo Stato autorizza la vendita ed il consumo di droghe leggere, in piccole quantità. Tutto questo è possibile perché la politica in vigore in questo Paese ha legalizzato il consumo di droghe leggere.

I coffee shop, invece, non si trovano nelle vie di Praga e nella Repubblica Ceca in generale, nonostante la legge in materia sia abbastanza liberale, ma non tanto quanto lo sia in Olanda, dove ce ne sono poco più di 700, la maggior parte dei quali si trovano nella città di Amsterdam.

Le leggi sulla droga in Repubblica Ceca

La prima politica in materia di droghe, nella Repubblica Ceca, si è avuta dopo la fine del Comunismo, che è coincisa con la caduta del muro di Berlino avvenuta nel 1989.

In seguito, nel 2009, la legge ha subito un vero e proprio rinnovamento e, nel 2010, sono entrate in vigore delle leggi meno restrittive, che, soprattutto all’inizio, non sono state accolte con grande entusiasmo, perché considerate troppo a favore di chi fa uso di droghe non legali.

Inoltre, da aprile 2013, il Paese ha legalizzato e regolamentato l’uso della cannabis a scopo terapeutico, così che questa sostanza potesse essere prescritta per curare alcune malattie, a volte, anche gravi.

La legge, che è tutt’ora in vigore nella Repubblica Ceca, prevede che possedere delle “piccole quantità” di droghe leggere è considerato un reato lieve, sanzionabile con un una semplice multa.

L’attuale legge sul possesso di droga dispone, dunque, una sanzione pecunaria pari a 15.000 corone ceche (600 euro) ed il sequestro del quantitativo ritrovato in possesso a chi è stato fermato, se la sostanza stupefacente supera determinati limiti.

Limiti di possesso delle droghe leggere

Le quantità di droghe leggere detenibili da chi vive o si trova a Praga sono:
– marijuana, 5 piantine di canapa indiana, questa quantità vale solo per chi risiede a Praga, per tutti gli altri, invece, la quantità massima consentita è di 15 grammi;
– hashish, 5 grammi;
– funghetti allucinogeni, 40 pezzetti;
– cristalli di LSD, 5 tavolette;
– ecstasy, 4 pastiglie;
– metanfetamine, 2 grammi;
– anfetamine, 2 grammi;
– peyote, 5 piante;
– eroina, 1,5 grammi;
– cocaina, 1 grammo;
– coca, 5 piante.

Coloro i quali, poi, vengono trovati in possesso di queste quantità di sostanze stupefacenti, poichè commettono una infrazione della legge, non avranno più la fedina penale pulita ma si troverà traccia di questo reato su di essa.

Nonostante la legge ceca sia abbastanza “generosa” in materia di droghe, a Praga non esistono i coffee shop, come quelli che si possono trovare ad Amsterdam, ma le droghe leggere si possono trovare lo stesso abbastanza facilmente, sia nelle varie piazze delle città, che in qualche locale o discoteca della capitale ceca, dove insieme alla birra, magari, si possono acquistare marijuana o erba.

A Praga, senza dubbio, trovare droghe leggere non è facile come lo è in una città olandese, dove è tutto legale ed autorizzato, ma, tuttavia questo è uno dei quattro Paesi in cui si registra la più alta crescita di consumatori di cannabis.

I dati stimati rivelano che quasi mezzo milione di cechi utilizzano tranquillamente e regolarmente la marijuana, senza essere particolarmente ostacolati dalle autorità e senza suscitare nessun tipo di clamore nel resto della popolazione, che non ha questa abitudine.

Ma da che cosa dipende tutta questa tolleranza, sia da parte della legge che da parte dell’opinione pubblica?

Secondo il modo di pensare dei cechi e, quindi, degli abitanti di Praga, chi usa abitualmente droghe leggere, come per esempio la marijuana, è considerato come qualcuno che, difficilmente, sarà portato ed incline a commettere reati legati al mondo della droga ed, inoltre, è pensiero comune che i danni, che derivano dall’uso di altre droghe illegali e molto più pesanti, sono assai più gravi di quelli che possono provenire da un uso prolungato e costante di queste sostanze più leggere.

Le stime, più nel dettaglio, poi, svelano che le persone tra i 15 ed i 34 anni, circa 60 mila, usano ogni giorno erba ed hashish e questo avviene su un totale di circa 10 milioni e mezzo di abitanti.

Una pratica, quindi, abbastanza frequente e pure consolidata nella popolazione più giovane del Paese e questa consuetudine fa sì che anche, chi si reca a Praga, possa adattarsi con facilità e senza rischiare di incorrere in spiacevoli “contrattempi” con le autorità locali.

2 Condivisioni
   

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (16 voti, media: 3,63 su 5)
Loading...
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.