Anche se la Repubblica Ceca fa parte della Comunità Europea, non rientra nella Euro Zona ed, infatti, la moneta ufficiale del Paese non è l’euro ma la corona ceca (koruna), che in lingua ceca si abbrevia con la sigla Kc, mentre nel linguaggio internazionale con la sigla CZK.

Una corona è formata da 100 haller (haler) e la sua abbreviazione è hal. I tagli della corona ceca sono, per le monete:

– 1 Kc
– 2 Kc
– 5 Kc
– 10 Kc
– 20 Kc
– 50 Kc.

Per quanto riguarda le banconote, esistono invece da:

– 100 Kc
– 200 Kc
– 500 Kc
– 1000 Kc
– 2000 Kc
– 5000 Kc

Cento corone valgono circa 4 euro e i ristoranti, gli hotel ed i negozi, non sempre, accettano altra valuta che non sia quella ufficiale del Paese. Inoltre, nei casi in cui ne venga accettata una diversa, il tasso di cambio potrebbe essere poco favorevole e, soprattutto nei negozi, viene dato sempre il resto in corone.

Nonostante il taglio della moneta ceca preveda anche i centesimi, questi non vi verranno mai richiesti né dati, perché i prezzi vengono sempre arrotondati, per eccesso o per difetto. Così se doveste pagare, per esempio, 199 corone e 70 centesimi, paghereste 200 corone; mentre se la cifra da pagare è di 345 corone e 10 centesimi si pagheranno 345 corone.

Dove conviene cambiare il denaro

Considerando, quindi, che i cechi prediligono che i turisti paghino con la corona ceca, è essenziale fare il cambio della valuta. La scelta migliore, allora, è quella di partire muniti di una carta di credito/debito emessa dalla propria banca con cui si può prelevare denaro anche nei distributori ATM, che si trovano non solo in città ma pure all’aeroporto.

Banche

Iniziamo con le banche dove per il cambio si applica una tariffa fissa di circa il 2%, mentre alcune impongono anche una cifra minima su cui fare il cambio. Le banche a Praga sono aperte dal lunedì al venerdì e dalle 9 alle 17 e alcune, soprattutto in centro, restano aperte fino alle 8 di sera.

Uffici di cambio

Uffici di cambio
Più variabili e soggettive, invece, sono le tariffe che vengono applicate da uffici di cambio privati o dalle reception degli hotel in cui si soggiorna, che propongono un tasso che va dal 5 al 10%. Negli uffici di cambio, però, bisogna stare molto attenti, perchè si rischia di pagare delle tariffe inutili.

Molti di questi, infatti, approfittano della buona fede dei turisti, che potrebbero finire con il dover pagare un’alta commissione o avere un pessimo tasso di cambio.

Innanzitutto è bene sapere che gli uffici di cambio devono riportare, obbligatoriamente per legge, tutte le informazioni necessarie in varie lingue, in modo che chi deve fare un cambio di valuta abbia le idee chiare e sappia perfettamente quante corone ceche avrà in cambio del suo denaro ed a quale tariffa.

Se non ci dovessero essere tutte le indicazioni scritte o se fossero poco chiare, è bene rivolgersi direttamente ai responsabili dell’ufficio. E se, comunque, non si dovesse rimanere soddisfatti del servizio ricevuto, si può richiedere un modulo di reclamo e compilarlo per spiegare i motivi per i quali il servizio non è stato adeguato alle proprie necessità. Gli uffici di cambio si trovano in ogni strada, o quasi, della capitale ceca, oltre che all’aeroporto.

Bancomat

Un’ulteriore alternativa per cambiare il denaro, è quella di usare i bancomat, che sono numerosi in tutta la città e aperti 24 ore su 24. Sono un mezzo molto utilizzato e conveniente per avere corone ceche, anche perché per chi ne usufruisce la commissione è quasi sempre pari a zero.

A chi decide di utilizzare questa modalità, però, va consigliato di chiedere alla propria banca quanto verrà addebitato per il prelievo dai bancomat all’estero. La maggior parte dei bancomat, però, garantiscono prelievi solo per banconote di grande taglio, come quelle da 500, 1000 e 2000 corone, e non tagli più piccoli. Inoltre, anche con le maggiori carte di credito, riconosciute a livello internazionale (Visa, MasterCard, Cirrus, Maestro, CE e Plus), è possibile pagare in quasi tutti i negozi e i ristoranti della città.

Certamente da evitare, invece, è la possibilità di cambiare i soldi in strada. Davanti agli uffici di cambio o alle banche, infatti, si trovano delle persone, che offrono cambi valute ad un tasso, a detta loro, molto conveniente. E’ bene non fidarsi, come consiglia anche la polizia municipale ceca, che sottolinea come questa pratica non sia consentita.

Infine a Praga non hanno alcuna difficoltà i possessori di carte di credito quali American Express, Visa e Mastercard; sono accettati anche i pagamenti con gli Eurocheque, il sistema internazionale di assegni il cui pagamento è garantito da banche collegate a vari circuiti finanziari.

Convertitore euro-corona ceca

Euro:
Corona ceca: