La città di Brno è, dopo Praga, la seconda più grande della Repubblica Ceca per numero di abitanti (oltre 370.000). La città è molto interessante dal punto di vista turistico perché è un connubio perfetto tra storia, modernità e innovazione.

Brno è anche la capitale della Moravia meridionale ed è considerata dai cechi una delle migliori città del paese in cui vivere, perché oltre alle molte attrattive dal punto di vista culturale è in grado di offrire ai propri abitanti una vivacità unica ed un’ampia scelta di servizi, in particolar modo quelli che riguardano la sfera universitaria.

Breve storia di Brno

Molti documenti storici mostrano che l’uomo ha abitato il bacino di Brno e i suoi dintorni fin dalla preistoria (il suo territorio è ricco di reperti archeologici), ispirando nel corso dei secoli molte popolazioni. Questo ha regalato alla città numerosi luoghi d’interesse artistico e culturale.

Il primo insediamento dell’uomo risale all’anno 1000, quando venne abitata la zona adiacente al fiume Svratka, che oggi corrisponde alla zona di Staré Brno, alla periferia sud della città. Nel 13° secolo si insediarono a Brno coloni tedeschi, fiamminghi e valloni. In questo periodo la città conobbe un forte sviluppo sotto il regno di Re Venceslao I e nel 1243 vide l’edificazione delle mura cittadine e la costruzione di cinque porte di accesso (Měnínská, Židovská, Starobrněnská, Veselá e Běhounská).

Brno è stata protagonista anche in età moderna, come quando nel 17° secolo diventò la capitale della Moravia nel corso della Guerra dei trent’anni. Nel 20° secolo la città fu vittima di un colpo di stato istigato dal nazismo e molti importanti edifici furono occupati dalle truppe tedesche, ed in particolar modo i dormitori degli studenti diventarono delle vere e proprie prigioni naziste in cui ebbero luogo molte esecuzioni.

Cosa vedere

Due dei luoghi storici più importanti di Brno, entrambi edificati nel corso del 13° secolo, sono il castello Špilberk, che sorge su una collina al centro della città, ed il castello Veveří, che si trova circa 12 chilometri a nord-ovest di Brno. Ma il fulcro della capitale della Moravia meridionale è senza dubbio la cattedrale gotica dei SS. Pietro e Paolo che domina la città ceca dall’alto della collina di Petrov. Tra i luoghi di interesse della città ceca troviamo anche il Palazzo del Governatore, che oggi fa parte della Galleria della Moravia, e Villa Tugendhat, una stupenda opera d’arte moderna riconosciuta anche dall’UNESCO.

Dove si trova

Brno sorge nel cuore dell’Europa, nella parte sud-orientale della Repubblica Ceca e dista circa 130 chilometri da Vienna e 200 chilometri da Praga. La città è la capitale della Moravia meridionale che si trova ai confini con Austria e Slovacchia.

Tour di Brno

Perché andare

La città è molto interessante dal punto di vista artistico per via della presenza di numerosi edifici storici, musei e gallerie che attraggono ogni anno migliaia di turisti. Ma Brno è soprattutto un luogo vivace e creativo, tutto da scoprire, che offre moltissime alternative a chi la visita. Vediamo quali sono.

La Cattedrale di San Pietro e Paolo è una delle caratteristiche dominanti della città. La chiesa venne edificata nel 1296 sui resti di un’antica chiesa romanica, e la sua costruzione in stile gotico è stata rivista più volte nel corso degli anni. A causa dei danni riportati dalla cattedrale nel corso della Guerra dei trent’anni, la chiesa venne completamente ricostruita in stile barocco prima tra il 1651 ed il 1652 e poi tra il 1743 e il 1746.

Un elemento distintivo della chiesa sono le guglie gemelle a forma di spillo che con i loro 84 metri di altezza dominano il panorama della città.

Castello Spilberk, Brno

Castello Spilberk, Brno

Nel centro della città troviamo il Castello Špilberk, un edificio che venne edificato nel 13° secolo per volere del Re ceco Přemysl Otakar II. A metà del 14° secolo il castello divenne sede di Marchesi Moravia, mentre tra il 17° e il 18° secolo venne trasformato in una fortezza barocca conosciuta con il nome di “prigione delle nazioni”, in quanto era considerato il carcere più temuto della monarchia asburgica (custodì in prigionia anche diversi patrioti italiani, tra cui anche Silvio Pellico).

A nord-ovest di Brno si può visitare invece il Castello Veveří, una romantica residenza medievale del 13° secolo circondata da foreste che risulta essere la meta ideale per escursionisti e ciclisti.

Dal punto di vista architettonico uno degli edifici più notevoli di Brno è il Palazzo del Governatore, che dal 1990 fa parte della Galleria della Moravia. Oggi la struttura ospita una mostra permanente di arte gotica risalente al 19° secolo ed una selezione delle più preziose opere d’arte europee di epoca medievale e barocca.

Gli appassionati di arte moderna non possono perdersi la bellissima Villa Tugendhat, un edificio progettato dell’architetto Ludwig Mies van der Rohe che è l’unico esemplare di architettura moderna della Repubblica Ceca ad essere entrato a far parte della lista UNESCO del patrimonio culturale mondiale.

Per gli amanti delle corse motociclistiche Brno è uno degli appuntamenti più importanti della stagione del motomondiale. Il bellissimo circuito di Brno si trova 14 chilometri a nord-ovest dal centro della città, ed è la sede del Gran Premio della Repubblica Ceca.

Come arrivare

Grazie alla vasta rete di strade e autostrade che servono la regione della Moravia meridionale, Brno è facilmente raggiungibile da tutte le principali città della Repubblica Ceca.

Se preferite evitare i mezzi pubblici è disponibile anche il trasferimento privato.

Da Praga si può raggiungere Brno in auto in appena 2 ore (la distanza tra le due città è di circa 200 chilometri), ma il mezzo migliore per raggiungere la città è il treno, in quanto Brno è anche un importante nodo ferroviario (il RegioJet impiega meno di 3 ore per andare da Praga a Brno). Sempre utilizzando il treno è possibile raggiungere la città di Brno in circa un’ora e mezzo anche partendo da Vienna.