Il Castello di Karlstejn è un castello di origine medievale fatto costruire nel XIV secolo da Carlo IV di Lussemburgo durante il periodo storico in cui era a capo del Regno di Boemia.

Il Castello di Karlstejn è il più importante di una serie di castelli che vennero commissionati da Carlo IV, ed in particolare questo venne scelto per custodire i tesori reali della Corona del Sacro Romano Impero. La costruzione del castello iniziò nel 1348 e terminò nel 1365, anno in cui fu consacrata la Cappella della Santa Croce nella Torre Grande. Nel 1355 Carlo IV soggiornò al castello per supervisionare i lavori di costruzione e la decorazione degli interni, in particolar modo quella delle cappelle del castello.

Nel corso dei secoli il castello è stato più volte ristrutturato secondo diversi stili: al 1480 risalgono alcune decorazioni in stile gotico, mentre nel 16° secolo sono stati aggiunti alcuni particolari in stile rinascimentale ed infine, tra il 1887 e il 1899, sotto la guida dall’architetto Josef Mocker il castello ha guadagnato il suo aspetto attuale con decorazioni in stile neogotico.

L’architettura del Castello

E’ molto suggestiva l’originale disposizione degli edifici, che procedendo dal basso verso l’alto acquistano importanza. Nel livello inferiore troviamo il borgo del castello, mentre salendo si incontrano la torre dell’orologio ed il maestoso Palazzo Imperiale. La vetta del castello è rappresentata dal Mastio centrale, ovvero la Grande Torre alta ben 60 metri che domina tutto il panorama. La parte più bella del castello è la Cappella della Santa Croce, dedicata alla Passione di Gesù, sotto la cui volta erano nascosti i tesori reali e i gioielli della corona. Tra le stanze dell’immenso castello ci sono poi la Sala del Cavaliere, la Sala delle Udienze, la camera da letto di Carlo IV e la Camera dei Gioielli, dove è esposta anche una copia della corona di San Venceslao.

Dove si trova

Il Castello di Karlstejn sorge nella Boemia centrale, circa 40 chilometri a sud-ovest di Praga, e fa parte dell’omonimo comune di Karlstejn. Il castello si trova nelle vicinanze del fiume Berounka, un affluente della Moldava, il cui percorso si snoda tra le dolci colline che lo circondano.

Perché andare

Il Castello di Karlstejn è il castello più visitato della Repubblica Ceca e conserva al suo interno alcuni dei tesori più importanti appartenuti all’imperatore del Sacro Romano Impero. Inoltre la struttura è una vera e propria opera d’arte anche dal punto di vista ingegneristico e colpisce i visitatori per la sua ingegnosità.

Durante la visita al Castello di Karlstejn è possibile prendere parte a 4 diversi percorsi guidati.

L’accesso al circuito base comprende la visita dei due piani del Palazzo Imperiale e dei piani inferiori della Torre mariana, dove è possibile ammirare mobili di pregio risalenti al periodo storico che va dal 14° al 19° secolo. Sarà inoltre possibile visitare la Torre maggiore, dove si trova anche un pozzo di 78 metri di profondità dal quale viene estratta l’acqua attraverso un ingegnoso sistema idrico ancora funzionante.

L’accesso al circuito esclusivo comprende la visita all’ala orientale del Palazzo Imperiale, al piano superiore della Torre mariana e quella alla Grande Torre. La visita dà accesso anche alla Galleria Castello, un locale di piccole dimensioni che conserva una collezione di tesori che sono suddivisi in due gruppi di opere d’oro, la maggior parte dei quali risalenti alla seconda metà del 14° secolo. Inoltre è possibile visitare la Chiesa dell’Assunta, la Cappella di Santa Caterina, l’ex sacrestia, il ponte sospeso e l’ufficio dell’architetto Josef Mocker.

Chi non ha intenzione di visitare tutto il castello ha la possibilità di effettuare anche solo la visita della Grande Torre, alta 60 metri e dalla quale si gode di uno stupendo panorama, oppure quella mostra del tesoro di Karlštejn.

Tour organizzati da Praga

Partendo da Praga è possibile raggiungere il castello gotico di Karlstejn attraverso uno dei tour organizzati che partono dalla capitale della Repubblica Ceca, che comprendono anche la presenza di una guida turistica (disponibile in Spagnolo, Inglese, Francese, Tedesco, Italiano e Russo).

Il tour per la sola escursione al Castello di Karlštejn ha una durata di circa 4 ore e mezzo. Si parte da Praga a bordo di un autobus che attraversa la splendida campagna della Repubblica Ceca, per giungere dopo circa 45′ al Castello di Karlštejn.

Qui si prenderà parte alla visita guidata di 1 ora degli interni del castello fatto costruire da Carlo IV. Successivamente sarà possibile ammirare la tesoreria dove un tempo venivano custoditi i gioielli della corona ceca, prima di fare ritorno a Praga.

Un tour più ampio, che ha una durata di circa 8 ore e mezzo, porta i visitatori sia al Castello di Konopiště che al Castello di Karlštejn. Si parte da Praga a bordo di un autobus che porta i visitatori al Castello di Konopiště, risalente al 13° secolo, dove è possibile ammirare l’affascinante collezione di armi storiche e di mobili. Dopo una breve sosta per il pranzo presso uno dei tipici ristoranti locali, i visitatori fanno quindi tappa al Castello di Karlštejn, un monumento nazionale in stile gotico che offre una vista mozzafiato sulla campagna circostante. Al termine della visita si fa ritorno a Praga in autobus.

Come arrivare col fai da te

Il treno è il mezzo migliore per raggiungere quello che è considerato il castello più bello di tutta la Repubblica Ceca. Partendo dalla stazione ferroviaria principale di Praga sono necessari circa 45 minuti di treno (il prezzo del biglietto è di 95 CKZ per un viaggio andata/ritorno) nel corso dei quali si attraversano dei graziosi paesini immersi nella campagna ceca. Gli amanti della bicicletta che visitano il castello in primavera ed estate possono caricare la propria bici sul treno, scegliendo di scendere un paio di stazioni prima di quella di Karlštejn, per poi raggiungere il castello pedalando lungo il fiume.