Viaggiare in treno ha sempre un fascino speciale, oltre ad essere il mezzo più comodo in assoluto. Uno dei grandi vantaggi è di poter partire la sera e dormire in treno, risparmiando parecchio tempo, e di arrivare a destinazione decisamente più in forma rispetto ad un viaggio in autobus. Come prima cosa, non esistono collegamenti diretti fra l’Italia e Praga in treno. Questo significa che bisogna fare almeno un cambio: a Monaco di Baviera oppure a Vienna, e poi prendere un altro treno per Praga.

Viaggi notturni

Attualmente l’unica compagnia che offre un tragitto per queste destinazioni con cuccette letto è la ÖBB (sito in italiano), ossia le ferrovie austriache, con i treni Eurocity ed Euronight a prezzi piuttosto competitivi: un biglietto per la cuccetta, con colazione a bordo inclusa, costa a partire da 49 € dalle principali città italiane, mentre il posto a sedere in seconda classe può costare soli 29 €.

Sono previsti sconti per le famiglie che viaggiano nello stesso scompartimento e riduzioni per gruppi di più di 6 persone. In linea di massima come tempi e costi conviene di più fare scalo a Vienna.

L’unico treno che collega direttamente l’Italia a Praga è il Venezia – Linz – Praga: partenza da Venezia Santa Lucia alle 21:04, trasbordo alle 6:01 alla stazione di Linz e arrivo a Praga alle 10:57.

Questi gli altri collegamenti notturni con arrivo al mattino a Monaco o Vienna:

  • Venezia – Udine – Salisburgo – Vienna/Monaco: partenza alle 21:04 da Venezia, arrivo a Monaco alle 6:10 o a Vienna alle 7:55.
  • Roma – Firenze – Vienna/Salisburgo – Monaco: è uno dei treni migliori per raggiungere Monaco e Vienna: partenza da Roma alle 19:04 e arrivo a Vienna alle 8:46 del giorno dopo, a Monaco alle 8:19. Il treno è unico, una volta superato il confine austriaco vengono separati i vagoni diretti a Monaco da quelli diretti a Vienna. Tenuto conto che il posto in cuccetta costa 59 €, si arriva in prima mattinata freschi a Vienna, e si può raggiungere Praga entro pranzo.
  • Milano – Verona – Vienna/Monaco: partenza alle 20:40 da Milano Centrale. Quando il treno arriva in Austria i vagoni vengono scambiati con il convoglio proveniente da Roma, quindi arrivano alla stessa ora dell’altro: 8:46 a Vienna e 8:16 a Monaco.
  • Livorno – Pisa – Firenze – Vienna: convoglio effettuato due volte a settimana, permette anche di poter caricare l’auto o la moto, rispettivamente a 149 o 99 €. Partenza da Livorno alle 19:20, arrivo a Vienna Hbf alle 8:32.

Viaggi diurni

Come per i viaggi notturni, il modo migliore per giungere a Praga in treno è di arrivare a Monaco o Vienna e poi prendere un altro treno verso la Repubblica Ceca.

  • Venezia/Bologna – Verona – Monaco: treno gestito dalla ÖBB (sito in italiano), il biglietto singolo costa 29 € in seconda classe. In servizio dal lunedì al venerdì, due treni partono da Venezia alle 13:50 e 15:50, e due da Bologna alle 11:52 e 15:52. In aggiunta due treni partono da Verona Porta Nuova alle 9:04 e alle 11:02. Il viaggio dura 5 ore e mezza da Verona.
  • Milano – Monaco, via Zurigo: con le fss svizzere (in italiano) in circa 8 ore. Il biglietto costa 178 CHF, circa 160-170 €.
  • Venezia – Udine – Vienna: tratta gestita dalla ÖBB, offre un treno giornaliero con partenza da Venezia Santa Lucia alle 17:55 via Udine e arrivo a Vienna alle 23:35. Da Udine sono disponibili altri due treni per Villach, con trasbordo per Vienna. In aggiunta ci sono 3 Intercitybus in partenza da Venezia alle 9:20, alle 11:20 e alle 18:20, con trasbordo a Villach e arrivo a Vienna previsto dopo circa 8 ore.
  • Da Monaco e Vienna a Praga

    • Monaco – Praga: con la ČD, le ferrovie ceche (in inglese), esistono collegamenti ogni 1-2 ore, a partire da 1550 CZK (circa 57 €) impiegando mediamente 5 ore, oppure con la Deutsche Bahn con tariffa base a 73 €, però con meno treni in partenza.
    • Vienna – Praga: sempre gestito dalla ČD, c’è un treno ogni ora da Vienna Hauptbanhof (la stazione principale viennese), a 1130 CZK, circa 40 €, in 4 ore esatte.
    • Sia da Monaco che da Praga si può anche proseguire in autobus: il tempo impiegato è più o meno lo stesso, con costi minori.

    La stazione di Praga: Hlavní nádraźí

    Stazione principale di Praga
    La principale stazione ferroviaria di Praga è Hlavní nádraźí, generalmente abbreviata come Praha hl.n. La sigla vuol dire “stazione principale” la troverete anche nelle indicazioni per altre città.

    La stazione è collegata direttamente all’aeroporto, possiede una propria fermata della metro, sulla linea C, oltre ad essere fermata o capolinea per numerose linee di autobus e tram verso tutta la città.

    In ogni caso la stazione è molto centrale, volendo potete raggiungere la Piazza della Città Vecchia a piedi in circa 15 minuti.

    È possibile acquistare i biglietti anche in euro, inoltre all’interno della stazione è presente un deposito bagagli e uno per le biciclette. Tutti i collegamenti internazionali e quelli locali verso le altre città ceche arrivano e partono in questa stazione: fra i collegamenti diretti internazionali ci sono fra le tante Bratislava, Vienna, Salisburgo, Linz, Monaco, Berlino, Norimberga, Lipsia e Cracovia.

    Muoversi in Repubblica Ceca con il treno

    I treni in Repubblica Ceca sono puliti, puntuali e soprattutto molto economici. Per fare alcuni esempi:
    Praga – Plzeň: 105 CZK, circa 4 €;
    Praga – Brno 219 CZK, poco più di 8 €;
    Praga – Ostrava 330 CZK, circa 12 €; considerate che Ostrava è la città più lontana da Praga.

    Trasportare la bicicletta in treno costa 50-60 CZK a tratta e la prenotazione spesso è gratuita. La maggior parte dei treni è dotata di WiFi. Potete anche prenotare i biglietti online direttamente sul sito delle ferrovie ceche.

    Interrail in Repubblica Ceca

    L’Interrail è un pass valido per un paese o per tutta l’Europa. Per la Repubblica Ceca ci sono diverse tariffe: può essere conveniente se decidete di viaggiare fra più paesi, ottenendo un buon risparmio complessivo. Maggiori informazioni sul funzionamento dell’Interrail sono disponibili sul sito ufficiale.